intestazione VolontaRomagna

Centro di servizio per il volontariato della Romagna

Home 5 Bando 5 Avviso pubblico per progetti sportivi

Avviso pubblico per progetti sportivi

Ente promotore

Scadenza

Descrizione

La Presidenza del Consiglio dei Ministri lancia il bando per favorire la coesione sociale attraverso lo sport.

ENTE EROGATORE: Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per lo sport

SCADENZA: 29 aprile 2022 alle ore 12.00

OBIETTIVO DELL’AVVISO

Il Dipartimento intende promuovere la coesione sociale e trasmettere importanti valori, quali il fair play e il reciproco rispetto attraverso la realizzazione di progetti in ambito sportivo e motorio finalizzati al contrasto di ogni forma di razzismo e discriminazione, all’inclusione ed integrazione, nonché alla promozione della parità di trattamento: lo sport non solo come mezzo per il raggiungimento del benessere psico-fisico di chi lo pratica, ma anche come strumento formativo ed educativo, del singolo e della comunità, che attraverso il confronto, l’interazione e la competizione positiva, favorisce l’inclusione ed il dialogo tra gli individui, nonché la coesione sociale.

Gli obiettivi specifici dell’Avviso sono i seguenti:

  • diffondere nei giovani atleti la cultura sportiva come veicolo per combattere ogni forma di intolleranza, razzismo e promuovere una cultura della non discriminazione, del rispetto e della valorizzazione delle differenze e delle pari opportunità;
  • promuovere la pratica sportiva, quale strumento di inclusione sociale;
  • prevenire e contrastare i fenomeni discriminatori nell’ambito sportivo;
  • sensibilizzare al superamento reciproco degli stereotipi legati all’appartenenza a categorie sociali e/o a gruppi etnico-razziali;
  • contribuire al miglioramento delle relazioni tra atleti italiani e stranieri.

ATTIVITÀ FINANZIABILI  E CARATTERISTICHE DEI PROGETTI

Le attività progettuali dovranno essere indirizzate prioritariamente a bambini e adolescenti, sia individualmente che nel contesto familiare o sociale.

I progetti dovranno riferirsi ad almeno una delle seguenti linee di attività:

organizzazione di attività sportive e motorie che promuovano l’inclusione, da realizzarsi in palestre, centri sportivi, parchi, luoghi pubblici, aree attrezzate, istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado (sia per attività mattutine che per attività pomeridiane e extra curriculari), ecc.;

organizzazione di corsi di formazione rivolti ad atleti, allenatori, giudici di gara, dirigenti sportivi delle ASD (Associazioni Sportive Dilettantistiche) e SSD (Società Sportive Dilettantistiche) al fine di renderli soggetti attivi nel monitoraggio e nel contrasto agli episodi discriminatori nel mondo dello sport, ovvero di corsi/workshop dedicati ai giovani atleti e praticanti, sulle tematiche del contrasto alle discriminazioni e sui valori dello sport a questo connessi;

organizzazione di interventi di sensibilizzazione e comunicazione rivolti prioritariamente ai giovani e finalizzata all’educazione, all’integrazione e alla diffusione dei valori dello sport quali lo spirito di squadra, la lealtà, la disciplina, il rispetto per l’avversario e per le regole del gioco al fine di promuovere la coesione sociale, la convivenza pacifica, l’uguaglianza, la parità di trattamento, lo sviluppo sostenibile e il rispetto dei diritti umani nel settore sportivo.

Dovranno inoltre prevedere almeno un’attività durante uno o più dei seguenti momenti:

  • Settimana Europea dello Sport
  • Giornata mondiale contro il razzismo 2023
  • Giornata Nazionale dello Sport
  • Giornata Internazionale dello sport per lo sviluppo e la pace.

I progetti dovranno garantire un elevato profilo educativo, dovranno assicurare la creazione di reti con il territorio (istituzioni, associazioni, volontariato) e dovranno prevedere un’efficacia comunicativa nonché un’azione di monitoraggio delle iniziative poste in essere.

Le azioni proposte dovranno realizzarsi nell’arco di un anno (con una durata minima di sei mesi) e concludersi entro il 30 giugno 2023.

SOGGETTI AMMISSIBILI

Possono presentare domanda di contributo per il finanziamento delle iniziative progettuali solo ed esclusivamente le ASD e le SSD riconosciute dal Comitato Olimpico Nazionale Italiano e/o dal Comitato italiano paralimpico.

Nel progetto dovrà essere coinvolto in qualità di partner almeno un altro soggetto, ente istituzionale, del mondo sportivo (Enti di Promozione Sportiva, Federazioni, ASD/SSD, ecc.) e del Terzo settore, ma la domanda di contributo potrà essere presentata esclusivamente da una ASD/SSD.

RISORSE ED AMMONTARE DEI CONTRIBUTI

Le risorse destinate al finanziamento dei progetti del presente Avviso pubblico ammontano ad € 500.000.

La richiesta di contributo per ciascun progetto presentato non può essere inferiore a € 20.000 o superiore a € 50.000. Il contributo del Dipartimento dello sport non potrà superare il 75% del budget previsto per l’intera attività progettuale.

MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE 

Le domande di contributo, compilate attraverso l’apposita modulistica, dovranno pervenire solo ed esclusivamente attraverso la posta elettronica certificata all’indirizzo progettisport@pec.governo.it, entro le ore 12.00 del giorno 29 aprile 2022.

Informazioni e contatti

Link alla pagina ufficiale dell’avviso bando da cui è possibile scaricare il testo completo e la modulistica

Soggetti ammissibili

Come fare domanda

Per informazioni

Allegati

CHIEDI UNA CONSULENZA

Per compilare il modulo è necessario registrarsi su MyCsv

ISCRIVITI ALLA BANDINEWS

Per compilare il modulo è necessario registrarsi su MyCsv

Skip to content