vai ai territori

intestazione VolontaRomagna

Centro di servizio per il volontariato della Romagna

Home 5 Bando 5 Bando Ministeriale Direttiva 266

Bando Ministeriale Direttiva 266

Ente promotore

Scadenza

Descrizione

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha pubblicato le Linee di indirizzo relative al 2015 per la presentazione dei progetti sperimentali di volontariato finanziati con il Fondo per il volontariato istituito ai sensi della Legge 266/91.

I progetti possono essere presentati da singole Organizzazioni di Volontariato (OdV) costituite da almeno 2 anni e regolarmente iscritte ai registri regionali del volontariato.

Volontarimini invita le associazioni interessate al tavolo di co-progettazione sulla Direttiva 266, lunedì 7 e 14 settembre alle 17.00, presso la Casa delle Associazioni “G.Bracconi”, in via Covignano 238, a Rimini.

Alcune delle principali novità contenute nelle Linee di indirizzo per il 2015:

  • Alla domanda di contributo dovrà essere allegato il Patto di integrità, di cui all’articolo 1, comma 17, della legge 6 novembre 2012, n. 190.
  • Sono stati meglio specificati alcuni Ambiti d’azione (punto 6.1): 1) promozione della cultura del volontariato, in particolare tra i giovani; 2) accoglienza e reinserimento sociale di soggetti svantaggiati, anche con riferimento ai migranti, profughi e rifugiati; 4) tutela, sviluppo e valorizzazione dei beni comuni; 5) prevenzione e contrasto delle dipendenze, inclusa la ludopatia; 3) fragilità, marginalità ed esclusione sociale.
  • E’ stato elevato a 50/100 il punteggio minimo che i progetti dovranno conseguire per risultare ammissibili al contributo (nei limiti delle risorse complessivamente disponibili).

Modalità di presentazione della domanda Direttiva 266

La presentazione della richiesta del contributo deve avvenire tramite la piattaforma informatica on line (http://www.direttiva266.it/) entro le ore 12.00 del 18 settembre, l’invio cartaceo sarà invece possibile entro il 21 settembre 2015 ore 12.00 (pena l’esclusione).Le disponibilità finanziarie ammontano a 2 milioni di euro che saranno impiegati per la realizzazione di progetti che dovranno avere un costo massimo di 30mila euro.

Le Organizzazioni di Volontariato richiedenti il contributo possono inserire come quota parte del costo a loro carico – pari al 10% del costo complessivo del progetto – “la valorizzazione delle attività di volontariato”, quantificabile come la stima figurativa del corrispondente costo reale che può essere soggetta solo ed esclusivamente a valorizzazione.Anche per l’anno 2015 i progetti sperimentali proposti a seguito delle Linee di indirizzo potranno prevedere il coinvolgimento attivo dei soggetti che beneficiano di prestazioni di sostegno in attività di utilità sociale, in attuazione della misura sperimentale #diamociunamano.

Informazioni sulla Direttiva 266

Per ulteriori informazioni consultare il sito del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali: Direzione generale del terzo settore e della responsabilità sociale delle imprese ivisione III, tel. 06.4683.4046 – 4091 – e-mail: direttiva266@lavoro.gov.it

 

Allegati
Allegato 1a) – Formulario di presentazione delle proposte progettuali (richiesta di contributo, progetto descrittivo, piano economico)
Allegato 1b) – Patto d’Integrità 

 

 

 

 

 

Soggetti ammissibili

Come fare domanda

Per informazioni

Allegati

Le informazioni contenute in questo sito sono tratte dalla fonte ufficiale degli enti erogatori, vengono ricontrollate più volte e con cura dalla redazione. VolontaRomagna Odv non è responsabile di eventuali inesattezze dovute a sviste o cambiamenti di procedure e scadenze non tempestivamente segnalate. Si invitano i lettori a usare BandiNews come uno strumento di consultazione e di ricerca e di riferirsi alle fonti originali per reperire la documentazione e verificare le procedure ufficiali.

CHIEDI UNA CONSULENZA

Per compilare il modulo è necessario registrarsi su MyCsv

ISCRIVITI ALLA BANDINEWS

Per compilare il modulo è necessario registrarsi su MyCsv

Skip to content