vai ai territori

intestazione VolontaRomagna

Centro di servizio per il volontariato della Romagna

Home 5 Bando 5 Progetti educativi extrascolastici 2024-2027

Progetti educativi extrascolastici 2024-2027

Ente promotore

Scadenza

Scadenza presentazione domande 19 aprile 2024.

Descrizione

Individuazione di Enti del Terzo Settore iscritti al RUNTS per la gestione di progetti educativi extrascolastici rientranti nei due ambiti di progettazione di seguito dettagliati:

Ambito 1 – Progetto di Centro educativo pomeridiano

  • offrire spazi predisposti ad accogliere, nel tempo libero, bambini e ragazzi per attività educative, tali da favorire lo sviluppo dell’autonomia, delle capacità di costruire progetti individuali e di cittadinanza attiva;
  • proporre un contesto educativo, intenzionalmente organizzato, che favorisca il riconoscimento e la valorizzazione delle potenzialità e capacità di bambini/ragazzi attraverso proposte adeguate alle diverse fasi evolutive, di crescita e ai compiti di sviluppo. Anche in relazione alle competenze finalizzate alle acquisizioni relative ai compiti di realtà e alle prove autentiche realizzate in ambito scolastico;
  • coinvolgere i bambini e ragazzi in attività di piccolo e grande gruppo, suddivisi per età o aggregati in modo eterogeneo, come occasioni per fare esperienza di sé e mettersi in gioco all’interno di dimensioni relazionali diversificate, nella logica dell’apprendimento cooperativo e del “peer to peer”;
  • offrire un supporto alle scuole e alle famiglie, per una qualificazione dell’attività di studio e di apprendimento, attraverso la valorizzazione e l’integrazione dei percorsi scolastici, extrascolastici e dei metodi di studio;
  • realizzare interventi di prevenzione del disagio sociale e scolastico, in collaborazione con le famiglie e i servizi, prevedendo azioni di sostegno al ruolo genitoriale e sinergie con enti e istituzioni del territorio;
  • realizzare percorsi personalizzati di inclusione rivolti a bambini e ragazzi con disabilità riconosciuta ai sensi della Legge 104/1992 e ss.mm., in collaborazione con le famiglie, i servizi sociosanitari e le scuole;
  • favorire l’inclusione di bambini/ragazzi con disturbo specifico dell’apprendimento (ai sensi della Legge 170/2010), con background migratorio, riconosciuti come BES dalla scuola o in ritiro scolastico/sociale (tenendo conto di quanto definito dalle Linee di indirizzo sul ritiro sociale della Regione Emilia Romagna).

Ambito 2 – Progetto di Laboratorio di ricerca, studio guidato, artistico – espressivo

Si intende un progetto con una chiara valenza educativa, non caratterizzato come un “doposcuola” o come una breve esperienza di incontro con i linguaggi artistico-espressivi.

 Si tratta di un’occasione di lavoro con i bambini e i ragazzi per esempio sui metodi di studio e gli stili individuali di apprendimento, finalizzata a sostenere lo sviluppo delle capacità cognitive e a favorire un rapporto costruttivo con la realtà. Possono anche essere individuati ambiti di ricerca specifici per esempio legati al libro, alla lettura, alla scrittura, alla narrazione, a materie di studio, ai linguaggi artistico – espressivi, alle discipline sportive, ecc.

  • offrire spazi predisposti ad accogliere nel tempo libero bambini/e e ragazzi/e per attività di gioco libero ed organizzato, tali da favorire lo sviluppo dell’autonomia e delle capacità di costruire progetti individuali;
  • proporre un contesto educativo intenzionalmente organizzato che favorisca il riconoscimento e la valorizzazione delle potenzialità e capacità di bambini e ragazzi attraverso proposte adeguate alle diverse fasi evolutive e di crescita;
  • offrire situazioni stimolanti che permettano ai bambini/ragazzi di prendere consapevolezza, di esprimere e far evolvere le proprie risorse individuali (competenze, interessi, storia personale, stili e modalità comunicative, ecc.);
  • coinvolgere i bambini e ragazzi in attività di piccolo e grande gruppo, suddivisi per età o aggregati in modo eterogeneo, come occasioni per fare esperienza di sé e mettersi in gioco all’interno di dimensioni relazionali diversificate;
  • realizzare interventi di prevenzione del disagio, anche in collaborazione con le famiglie e i servizi, prevedendo azioni di sostegno al ruolo genitoriale e sinergie con enti e istituzioni del territorio.
  • realizzare percorsi personalizzati di inclusione rivolti a bambini e ragazzi residenti nel Comune di Forlì, con disabilità ai sensi della Legge 104/1992 e ss.mm., in collaborazione con le famiglie, i servizi socio sanitari e le scuole.

 

Soggetti ammissibili

La partecipazione alla presente procedura è riservata agli Enti del Terzo Settore, così come definiti dal D.Lgs. n. 117 del 2017, iscritti nel Registro Unico Nazionale del Terzo Settore (RUNTS) o nelle more del completamento di tale iscrizione.

Inoltre gli Enti devono:

  • possedere i requisiti di carattere generale di moralità professionale e di capacità a contrarre con la pubblica amministrazione previsti dalle normative vigenti e non essere incorsi nelle cause di esclusione di cui all’art. 94 del D. Lgs. n. 36/2023;
  • non versare nei confronti dell’Amministrazione procedente in alcune delle ipotesi di conflitto di interesse previste dall’art. 6 bis della legge n. 241/1990 e ss.mm.; – essere in regola con i versamenti contributivi e previdenziali nei confronti di eventuali lavoratori dipendenti;
  • annoverare nei propri fini istituzionali quello di operare in un settore d’intervento coerente con l’oggetto della presente procedura.

Come fare domanda

Gli Enti interessati devono formalizzare la loro volontà di partecipare alla procedura di selezione entro la data del 19 aprile 2024, facendo pervenire la domanda tramite posta elettronica certificata all’indirizzo: scuolaesport@pec.comune.forli.fc.it.

La domanda deve essere indirizzata all’attenzione della Dirigente Servizio Scuola e Sport, utilizzando allo scopo il modulo allegato al presente avviso, sottoscritto dal legale rappresentante con allegata copia fotostatica fronte-retro del documento di identità in corso di validità in caso di firma autografa, con all’oggetto indicata la seguente dicitura: “Avviso pubblico per l’affidamento a Enti del Terzo Settore di progetti educativi extrascolastici rivolti a bambini e ragazzi dai 6 ai 18 anni – Triennio 2024-27”

Il modulo di domanda, firmato dal Legale rappresentante dell’Ente o capofila dell’Associazione di scopo, deve essere corredato con i seguenti documenti:

  • fotocopia del documento di identità in corso di validità del legale rapprensentante che sottoscrive la richiesta;
  • dichiarazione sostitutiva, ai sensi del D.P.R. 445/2000, attestante il possesso dei requisiti di partecipazione sopraelencati all’articolo 2, da rendersi all’interno dell’apposito modulo di domanda.

Nel modulo di domanda devono essere indicati gli elementi di seguito elencati, a pena di esclusione automatica della richiesta di partecipazione:

  • la descrizione dell’esperienza maturata in attività educative extrascolastiche (per es. ludico-ricreative, aggregative, sportive, socio-culturali, teatrali, musicali, artistiche, ecc.) rivolte a bambini e ragazzi da 6 a 18 anni, maturata nell’ultimo quinquennio;
  •  la proposta progettuale che si intende presentare, utilizzando il modulo “scheda progetto educativo”, allegato al presente avviso, specificando l’ambito di attività cui ci si riferisce;
  • il prospetto dei costi del progetto, utilizzando l’apposito modulo predisposto “scheda costi progetto educativo ”, allegato al presente avviso.

Ogni Ente può presentare fino a due progetti per ambito.

Per informazioni

Link alla pagina del bando

Il Responsabile del procedimento è individuato nella Dirigente del Servizio Scuola e Sport Dott.ssa Benedetta Squarcia.

L’interessato può richiedere l’accesso agli atti relativi al presente avviso, esclusivamente in forma scritta via posta elettronica certificata: scuolaesport@pec.comune.forli.fc.it

Allegati

Le informazioni contenute in questo sito sono tratte dalla fonte ufficiale degli enti erogatori, vengono ricontrollate più volte e con cura dalla redazione. VolontaRomagna Odv non è responsabile di eventuali inesattezze dovute a sviste o cambiamenti di procedure e scadenze non tempestivamente segnalate. Si invitano i lettori a usare BandiNews come uno strumento di consultazione e di ricerca e di riferirsi alle fonti originali per reperire la documentazione e verificare le procedure ufficiali.

CHIEDI UNA CONSULENZA

Per compilare il modulo è necessario registrarsi su MyCsv

ISCRIVITI ALLA BANDINEWS

Per compilare il modulo è necessario registrarsi su MyCsv

Skip to content