vai ai territori

intestazione VolontaRomagna

Centro di servizio per il volontariato della Romagna

Home 5 Bando 5 Progetti promozione culturale

Progetti promozione culturale

Scadenza

Scadenza alle 16 di giovedì 28 marzo 2024.

Descrizione

A seguito dell’approvazione da parte dell’Assemblea legislativa della Regione, a dicembre 2023, di una nuova legge in materia di promozione culturale, con la contestuale abrogazione della precedente legge regionale n. 37/1994, la Giunta regionale, con delibera n. 317 del 26 febbraio, ha approvato l’Avviso per il sostegno a progetti di promozione culturale di rilevanza regionale o sovralocale per l’anno 2024.

L’Avviso è rivolto a sostenere progetti e attività di promozione culturale finalizzati in particolare a:

  • favorire la diffusione della cultura a livello decentrato, assicurando il sostegno regionale a manifestazioni che si caratterizzino per tradizione consolidata o per caratteri innovativi;
  • sostenere le espressioni artistiche più innovative sia sul piano dei contenuti che su quello dei linguaggi e azioni che incentivino la creatività giovanile e la valorizzazione dei nuovi talenti;
  • estendere le fasce di pubblico ed incrementare la fruizione di attività culturali da parte della collettività, anche attraverso nuove forme di sperimentazione e l’utilizzo del digitale, nonché attraverso lo sviluppo di nuovi canali culturali al fine di favorire una maggiore diversificazione dell’offerta culturale;
  • favorire il recupero e la valorizzazione della cultura popolare, della storia e delle tradizioni locali emiliano-romagnole e di altre culture, in un’ottica di inclusione e dialogo fra culture diverse;
  • promuovere e aiutare l’operatività, nei centri medi e piccoli, di teatri, cinema-teatri, auditorium e sale da concerto, riconoscendone il ruolo fondamentale per la crescita culturale e sociale della comunità e sperimentare azioni per le aree periferiche prive di luoghi preposti al pubblico spettacolo.

Il costo complessivo minimo del progetto è di 25.000,00 euro.

La novità sostanziale rispetto al passato è la possibilità per i Comuni con popolazione superiore a 15.000 abitanti, le Unioni di Comuni e gli enti del terzo settore di candidare un progetto per il triennio 2024-2026.

Per candidarsi alla triennalità il progetto deve avere le seguenti caratteristiche:

  • un costo complessivo, per ciascuna annualità, pari o superiore ad euro 50.000,00
  • progetto consolidato: deve vantare almeno 5 edizioni, anche non consecutive, svolte nel periodo 2014 – 2023.

Il bando si apre giovedì 29 febbraio alle 10. Il termine per la presentazione delle domande scade giovedì 28 marzo alle 16.

Soggetti ammissibili

Possono partecipare al bando:

a) Comuni del territorio regionale con popolazione inferiore ai 50.000 abitanti

b) Unioni di Comuni del territorio regionale

c) Enti del terzo settore (associazioni di promozione sociale, organizzazioni di volontariato, altri enti del terzo settore) che svolgano esclusivamente o prevalentemente la loro attività in ambito culturale, che abbiano sede legale o operativa sul territorio regionale e che alla data di chiusura dell’Avviso siano iscritti esclusivamente in una delle seguenti sezioni del Registro Unico Nazionale Terzo Settore (RUNTS) di cui al D.lgs. n. 117/2017:

  • Sezione “Associazioni di promozione sociale”
  • Sezione “Organizzazioni di volontariato”
  • Sezione “Altri enti del terzo settore”

A fondazioni e istituzioni culturali non iscritte al RUNTS, che non sono ammesse a partecipare a questo bando, sarà rivolto un successivo, specifico Avviso.

Come fare domanda

La domanda di partecipazione al presente avviso, corredata dal progetto e dai documenti richiesti e deve essere presentata esclusivamente per via telematica tramite l’applicativo web“SIB@C”. Le modalità di accesso e di utilizzo della piattaforma, contenute nelle Linee-guida per la compilazione e la trasmissione online delle domande di contributo sono rese disponibili sul portale regionale all’indirizzo:

https://eventiculturali.emiliaromagnacultura.it/finanziamenti/bandi/

Per accedere al servizio online è necessario che il legale rappresentante dell’ente o il suo delegato, i quali procederanno alla compilazione e al successivo invio telematico della domanda, siano dotati di un’identità digitale SPID di livello L2.

La domanda è resa nella forma di dichiarazione sostitutiva ai sensi del D.P.R. n. 445/2000 e quanto dichiarato nella domanda comporta dunque le conseguenze, anche penali, prescritte nel suddetto decreto in caso di dichiarazioni mendaci.

La domanda di contributo e il relativo progetto possono essere presentati:

  •  per i Comuni e le Unioni di Comuni: dal Sindaco o da suo delegato;
  •  per gli enti del terzo settore: dal Legale Rappresentante dell’ente oppure da un delegato, munito di procura speciale. Il modello di procura speciale che dovrà essere utilizzato è reso disponibile sul portale regionale nella sezione dedicata https://eventiculturali.emiliaromagnacultura.it/finanziamenti/bandi/

La procura deve essere compilata secondo le modalità prescritte, in particolare deve essere sottoscritta, digitalmente o in maniera autografa dal legale rappresentante dell’ente richiedente e controfirmata dal delegato. In caso di firme autografe dovranno essere allegate le fotocopie dei rispettivi documenti di identità in corso di validità. L’invio tramite piattaforma Sib@c della procura prevede un unico file, comprensivo, se necessario, dei documenti di identità; la procura dovrà essere allegata alla domanda di partecipazione.

Per informazioni

Mercoledì 6 marzo alle 11 si svolgerà un webinar di presentazione del nuovo Avviso. Per partecipare è necessaria la registrazione al seguente link: Presentazione Bando annuale 2024 – L.R. 21/2023 “Nuove norme in materia di promozione culturale”

Settore Attività culturali, Economia della Cultura, Giovani

Responsabile: Gianni Cottafavi, tel. 051 5273511 – promocultura@regione.emilia-romagna.it

Allegati

Le informazioni contenute in questo sito sono tratte dalla fonte ufficiale degli enti erogatori, vengono ricontrollate più volte e con cura dalla redazione. VolontaRomagna Odv non è responsabile di eventuali inesattezze dovute a sviste o cambiamenti di procedure e scadenze non tempestivamente segnalate. Si invitano i lettori a usare BandiNews come uno strumento di consultazione e di ricerca e di riferirsi alle fonti originali per reperire la documentazione e verificare le procedure ufficiali.

CHIEDI UNA CONSULENZA

Per compilare il modulo è necessario registrarsi su MyCsv

ISCRIVITI ALLA BANDINEWS

Per compilare il modulo è necessario registrarsi su MyCsv

Skip to content