intestazione VolontaRomagna

Centro di servizio per il volontariato della Romagna

Home 5 Impegno “Espero”

Impegno “Espero”

19 Mag 2010

È questa in sintesi la conclusione della tavola rotonda che la neonata associazione di volontariato “Espero” ha organizzato presso la Casa delle Associazioni G. Bracconi, con la partecipazione di un qualificato pubblico, tra cui un gruppo di africani residenti in Italia.  Relatori della serata, coordinati da Maurizio Maggioni, direttore di Centro Servizio per il Volontariato, oltre ad Armando Foschi, presidente dell’associazione “Espero” e a Luciano Turci, vicepresidente, hanno recato il loro contributo di esperienza personale, Mor Khoudia Guèye, specialista in cooperazione allo sviluppo locale e internazionale; Chiara Bonati, presidente del consorzio Ctm del commercio “Equo e Solidale” e Charlotte Gangbo, emigrata dall’Africa e residente in Italia. Da un’analisi storica del sottosviluppo, ai gravi limiti degli interventi realizzati, si è messa a fuoco la mole dei problemi, in un dialogo con i presenti costruttivo e concreto, con indicazioni e proposte che, in estrema sintesi, si possono riassumere su due linee guida: ogni progetto per lo sviluppo deve essere analizzato e condiviso nei suoi programmi attuativi con le popolazioni locali e non calato dall’alto; impegno prioritario e permanente teso a far crescere la persona in formazione sociale e professionale pratica, con l’ausilio di esperti volontari e soprattutto di giovani africani formati intellettualmente. Concludendo l’incontro, il presidente Foschi ha ribadito l’impegno di Espero su queste due direttrici: dialogo e iniziative con gli emigrati residenti in Italia; realizzazione a breve di interventi significativi in  Africa, segnatamente nella vasta area del Benin, dove sono già in corso di fattibilità opere che corrispondono alle basilari esigenze di quei villaggi.

Archivi

Categorie

Skip to content