vai ai territori

intestazione VolontaRomagna

Centro di servizio per il volontariato della Romagna

Vivaio Toti

28 Feb 2024

Il “Vivaio Toti” è il titolo dipinto dai bambini sulle mura verdi della loro scuola. Sono i 210 alunni dell’Istituto Primario Statale Enrico Toti, di via Covignano a Rimini che, insieme alla preside Chiara Giovannini, il coordinatore Andrea Rinaldi e a tutte le maestre, hanno festeggiato con una kermesse ecologica tutta dedicata alla natura, il progetto “Agenti di cambiamento Junior per l’Agenda 2030”.

Il 28 febbraio 2024 si è inaugurato l’orto/giardino fiorito appena piantumato dal quale spuntano i fiori di mimosa e i germogli dagli alberi di pesco e melograno. Con un incontro vivace e interattivo condotto nel laboratorio della scuola dallo scrittore Franco Borgogno, già animatore di dialoghi coi ragazzi di un Mare di Libri e ieri tra i relatori di un seminario al Campus di Rimini di UniBo. A tutti i bambini, dalle prime alle quinte elementari, è stato donato il kit antispreco, il contenitore igienico in plastica durevole di ReCyrcle, la startup svizzera/milanese, che permette loro di recuperare il cibo avanzato dalla mensa scolastica, e di evitare merende e alimenti dell’abusata plastica monouso.

Spiegano gli organizzatori: “Aiutare l’aria a respirare meglio coi due orti/giardini costruiti nello spazio esterno della scuola, nei quali hanno piantato: piccoli alberi da frutto e ulivi, erbe officinali e primule, e che, insieme a riuso e risparmio, sono le finalità del progetto ‘Agenti di cambiamento Junior per l’Agenda 2030’ dell’associazione Basta Plastica in Mare Network che, insieme ad Auser e con la collaborazione di VolontaRomagna, si è aggiudicata il bando interassociativo della Regione Emilia-Romagna.

Gli orti sono ricavati da un cedro cinquantenario che aveva concluso il suo ciclo vitale nel parco di un membro dell’associazione: gli agronomi ne hanno ricavato bellissime tavole di legno e i genitori del CiViVo hanno costruito splendide aiuole riempite da terriccio fertile e naturale, humus e piante. Azioni che hanno messo in atto la trasmissione dei saperi tra grandi e piccoli, così come voluta dal progetto: i volontari delle due associazioni coi più giovani tra gli studenti.

Per l’associazione Basta Plastica in Mare, è stato Franco Borgogno attraverso le immagini, a raccontare le facili azioni di prevenzione che anche i giovanissimi possono fare, affinché acqua e mare, aria e terra possano essere loro grati. Il diario di bordo dell’intero progetto disegnato dagli alunni, diverrà una graphic novel e un podcast, per il Festival dell’Ambiente Junior di Torino, coordinato da Manuela Fabbri con Franco Borgogno per la regia di Diego Zicchetti di Icaro Tv.

A tutti gli alunni delle Toti insieme alle scuole comunali dell’infanzia Officina e Aquilone, del Mare a Viserbella (Millepiedi) verrà conferito il diploma da ‘agente di cambiamento junior’ durante la festa conclusiva che si terrà al Parco Marecchia, presso il Vivaio 100 Fiori, venerdì 31 maggio 2024, alla presenza di Monsignor Anselmi, Vescovo di Rimini, insigne comunicatore per la tutela ambientale“.

Archivi

Categorie

Skip to content