intestazione VolontaRomagna

Centro di servizio per il volontariato della Romagna

Home 5 “A lezione d’Africa”

“A lezione d’Africa”

29 Ott 2010

Il 12 Luglio 2010 sette volontari, tra i 18 e 25 anni, dell’associazione Karibuni assistenza alle popolazioni-Akap sono partiti alla volta della Tanzania, destinazione Guandummhey. Tanta voglia di fare e anche un po’ di emozione per il primo, vero viaggio dell’associazione. Un viaggio che ha portato i volontari impegnati nella collaborazione con la scuola di Dawdi, Guandummhey. Akap ha infatti avviato il progetto di sostegno all’istruzione Tanzania 2010-2012 inserendosi concretamente nell’attività scolastica. I volontari hanno proposto un programma di laboratori di matematica e fisica che fornissero strumenti nuovi e insoliti ai ragazzi della scuola. La proposta di giochi matematici di logica e strategia (alle classi II e IV) e di laboratori sperimentali di fisica meccanica (classe III) ha avuto successo non solo per i contenuti mirati ad approfondire i programmi di studio, ma anche grazie ai mezzi proposti che hanno permesso di stabilire un contatto ed un confronto reale tra studenti.
Laboratori di fisica: studio e comprensione delle leggi della meccanica classica con costruzione di macchine sperimentali su cui applicare e dimostrare le leggi stesse; di matematica e logica: spiegazione e applicazione di giochi di strategia.
I gruppi di lavoro svolti in inglese e lingua madre hanno permesso di spiegare il funzionamento di macchine e giochi ad alunni e insegnanti.
Akap, da più di due anni, collabora economicamente alla promozione del Diritto allo Studio sostenendo, tramite il pagamento di rette scolastiche e un contributo per il materiale didattico personale (quaderni, penne), studenti appartenenti a famiglie in difficoltà economica e fornendo materiale didattico aggiornato e quantitativamente adeguato agli studenti. Durante il 2010 sono stati sostenuti con borse di studio 8 ragazzi alla “secondary school of Daudi” ed una ragazza che ha deciso di proseguire gli studi frequentando il corso per divenire infermiera.
Per quanto riguarda il materiale didattico, invece, l’obiettivo è creare una biblioteca, che permetta agli studenti di accedervi per seguire lezioni e programmi. A tale proposito quest’anno sono stati acquistati 285 libri di testo con i quali il rapporto libri/studenti della scuola è diventato di 1 libro (per ogni corso seguito) ogni 3 studenti. Durante il viaggio il progetto è stato presentato a tutti gli alunni della scuola secondaria e sono stati consegnati i primi libri.
Un particolare ringraziamento va alla missione delle suore di Sant’Onofrio di Rimini, che oltre a essere delle persone eccezionali, hanno offerto un appoggio logistico e un aiuto nella mediazione con la scuola e ai professori, ragazzi e a quanti credono in questo progetto che hanno accolto i volontari con entusiasmo.

Archivi

Categorie

Skip to content