Buon compleanno Agevolando

28 Apr 2020

Il 27 aprile del 2010 nasceva ufficialmente a Bologna Agevolando. Da allora sono passati esattamente 10 anni e l’associazione festeggia il suo anniversario con molte novità.

È online infatti da oggi, lunedì 27 aprile, il nuovo sito di Agevolando

Insieme al sito è stato realizzato un restyling del logo, anche questo studiato dall’associazione insieme ai professionisti e con il contributo attivo di ragazzi, collaboratori e volontari.

Una nuova immagine coordinata, pensata dallo studio Youston e con la collaborazione di Np Solution e Serena Gorini – Immaginazione, creata però in continuità con la nostra storia e sviluppata a partire da alcuni valori: forza, condivisione, sguardo al futuro.

L’associazione è stata pensata e fondata da Federico Zullo, anche lui care leaver, deciso a fare qualcosa per altri ragazzi e ragazze che proprio come lui avevano trascorso parte dell’infanzia e dell’adolescenza in affido, comunità o casa-famiglia.

Insieme a un gruppo di amici e di giovani care leaver abbiamo pensato a un’associazione per creare progetti che rendessero più semplice e agevole la vita dei neomaggiorenni più soli, permettendo loro di spiccare il volo”, spiega il presidente e fondatore di Agevolando.

In questi 10 anni – aggiunge Zullo – abbiamo avviato progetti per l’inserimento lavorativo e abitativo, per il benessere psicologico, l’orientamento, la partecipazione attiva, in collaborazione con tante realtà del pubblico e del privato sociale. Attraverso azioni di advocacy i ragazzi hanno ottenuto anche risultati politici, come il Fondo sperimentale per i care leaver avviato nel 2019”.

In Italia sono ogni anno fra i 2200 e i 2500 i ragazzi e le ragazze neomaggiorenni che escono dai percorsi di tutela, il 10% circa dei minorenni che vivono fuori famiglia.

I risultati raggiunti in questi anni

Nata in Emilia-Romagna l’associazione si è poi diffusa anche in Trentino, Piemonte, Lombardia, Puglia, Veneto, Campania, Sardegna, Lazio e altre regioni.

Agevolando ha inserito oltre 80 ragazzi in percorsi di tirocinio formativo, gestisce attualmente 14 appartamenti a Rimini, Ravenna, Bologna, Trento e Verona, coinvolge attivamente 200 ragazzi in 12 regioni d’Italia attraverso il progetto Care leavers network, ha attivato 5 sportelli del neomaggiorenne per offrire ai ragazzi informazioni e orientamento nelle province di Torino, Milano, Ravenna, Bologna, Rimini, a Bologna è attivo anche un progetto per il benessere psicologico.

Dalla collaborazione tra Agevolando e Associazione Consulta Diocesana per le attività a favore dei minori e delle famiglie di Genova è nata la coop. sociale È buono.

Grazie alle diverse attività promosse ha coinvolto in questi anni oltre 3.000 ragazzi che vivono o hanno vissuto fuori famiglia. Ha sviluppato collaborazioni con università e ordini professionali, convegni, campagne, eventi sportivi, attività formative e laboratoriali.

Conclude Federico Zullo: “Siamo felici di presentarci ai nostri amici e sostenitori con questa nuova immagine, ancora più emozionante per noi farlo in questi giorni, in cui la distanza fisica non ci impedisce di sentirci vicini almeno idealmente”.

Molte le attività in corso anche in questo momento di pausa forzata per continuare a sostenere e accompagnare i ragazzi: un contest fotografico, attività online, raccolta di storie e immagini dalle case-famiglia e comunità d’Italia, azioni politiche per chiedere al governo un decreto bambini.

Nelle prossime settimane saranno inoltre presentati un cortometraggio a cura di Ryan Harris, videomaker e care leaver e a maggio un’edizione speciale del “Care leavers day”.

Ma l’associazione ha e avrà bisogno anche di aiuto per affrontare la ripresa: per sostenerla è possibile donare attraverso paypal: paypal.me/agevolando o bonifico bancario: IT89 G030 6909 6061 00000018280 (c/o Banca Intesa San Paolo).

Archivi

Categorie

Skip to content