vai ai territori

intestazione VolontaRomagna

Centro di servizio per il volontariato della Romagna

Home 5 Appuntamenti 5 Rimini e memoria 2024

Rimini e memoria 2024

25 Gen 2024

Anche per il 2024 tanti gli appuntamenti in provincia per il Giorno della memoria, in ricordo delle vittime della Shoah.

A Rimini

locandina

Martedì 23 gennaio2024, alle 20,30, Teatro Galli, piazza Cavour
“Aquile randagie. Credere, disobbedire, resistere” di e con Alex Cendron che racconta la resistenza di un gruppo di giovani scout durante il regime fascista. Matinée per le scuole, in collaborazione con Alcantara Teatro

Giovedì 25 gennaio 2024, alle 17,30, Teatro Galli, piazza Cavour
Incontro pubblico per condividere l’Attività di Educazione alla Memoria, con i ricordi di tanti che hanno contribuito a scriverla. Sarà l’occasione per ascoltare l’esperienza degli studenti e studentesse che hanno partecipato al viaggio ad Auschwitz del Comune, insieme al Sindaco Jamil Sadegholvaad e una breve lectio magistralis della professoressa Milena Santerini, già Coordinatrice Nazionale per la lotta all’antisemitismo presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, che parlerà di “La metamorfosi dell’odio: antisemitismo e razzismo oggi”

Venerdì 26 gennaio 2024, alle 21,15, Cast Oro Teatro, via Castoro 7
La stanza di Etty, ispirato ai diari di Etty Hillesum, uccisa ad Auschwitz, a cura di Liana Mussoni, Cast Oro Teatro di Rimini. Matinée per le scuole sabato 27 gennaio alle 10

Sabato 27 gennaio 2024, Giorno della Memoria, dalle 10,30, parco “Ai Caduti nei Lager 1943-1945”, via Madrid
La cerimonia di deposizione di una corona di alloro si svolgerà al monumento dedicato alle vittime dei lager nazisti e di tutte le prigionie, alla presenza delle autorità civili e militari, dei rappresentanti delle associazioni combattentistiche e d’arma e di una delegazione studentesca

Dal 27 gennaio al 10 marzo 2024, sala Isotta Castel Sismondo, piazza Malatesta
Mostra “I fumetti e la Shoa”
Da Parigi, la grande mostra a cura del Mémorial de la Shoah, in collaborazione con Fellini Museum. Presentati oltre 2000 comics, manga e albi illustrati ispirati alla persecuzione degli ebrei sotto il Terzo Reich. Tra le tante opere esposte in riproduzione e con alcuni pezzi originali, dei veri e propri cult come Capitan America e Topolino, il giornalino fascista il Balilla, la Storia dei 3 Adolf del giapponese Osamu Tezuka, le avventure del fattorino belga Spirou, il dirompente Maus di Art Spiegelman, ma anche varie pubblicazioni realizzate insieme ai sopravvissuti. Tra questi, Ginette Kolinka in Francia e Liliana Segre in Italia. Sonoprevisti due incontri di formazione per gli insegnanti e visite guidate per le scuole a cura di Isrec Rimini.
A corredo della mostra è in programma la proiezione di un cartone animato per le scuole elementari dal titolo “ARF”, di Simona Cornacchia e Anna Russo, prevista per la mattina del 27 gennaio, alle 10 al Teatro degli Atti di Rimini (a cura di Cartoon Club)

Domenica 28 gennaio 2024, alle 21, Teatro degli Atti, via Cairoli 42
Ale brider, lettura concerto con repertorio musicale klezmer di Siman Tov, con la partecipazione di Alberto Guiducci

Lunedì 29 gennaio 2024, alle 17.30, Cineteca comunale, via Gambalunga 27
Presentazione dell’opera “È presa la decisione di espatriare. Storia di una famiglia ebraica tra persecuzione e dopoguerra”, di Francesca Panozzo in dialogo con Laura Fontana
Anche la letteratura per ragazzi è protagonista di un ciclo di appuntamenti che dal 25 gennaio al 25 marzo porteranno a Rimini alcuni fra gli autori e le autrici più amati dal pubblico dei giovanissimi (Daniele Susini e Fulvia Alidori con Anna Sarfatti, Daniele Aristarco, Frediano Sessi, Tommaso Percivale), tutti promossi dalla Biblioteca Gambalunga, in collaborazione con Libreria dei Ciliegi17 e di Mare di Libri

A Santarcangelo

Giovedì 25 gennaio 2024, alle 17,30, biblioteca Baldini, via Giovanni Pascoli 3
Inaugurazione della mostra storico-didattica “I Giusti in Emilia-Romagna. Piccole grandi storie di salvatori e salvati”, realizzata in collaborazione con il Museo ebraico di Bologna a cura di Vincenza Maugeri e Caterina Quareni. Francesca Panozzo del Meb condurrà l’incontro di approfondimento “Lo Stato contro gli ebrei. La persecuzione antiebraica attraverso le storie di famiglia”, mentre la mostra sarà visitabile fino al 7 marzo negli orari di apertura della biblioteca (lunedì-martedì ore 13-19, giovedì ore 13-19 e 21-23, mercoledì, venerdì e sabato ore 8,30-19)

Giovedì 25 gennaio 2024, alle 17, Supercinema, piazza Guglielmo Marconi Proiezione di “One life” di James Hawes, dedicato l’operatore umanitario britannico Nicholas Winton che contribuì a salvare centinaia di bambini dai nazisti alla vigilia della seconda guerra mondiale. Replica da lunedì 29 a mercoledì 31 gennaio alle 21

Venerdì 26 gennaio 2024, alle 21, biblioteca Baldini, via Giovanni Pascoli 3
Presentazione del libro dello storico Eric Gobetti p “I carnefici del duce” (Laterza, 2023), l’autore in dialogo con Giusi Delvecchio, presidente dall’Anpi di Santarcangelo

Sabato 27 gennaio 2024, alle 10, fontana del Prato sommerso al Campo della Fiera
Commemorazione istituzionale alla targa dedicata ai deportati, la sindaca Alice Parma interverrà alla presenza delle associazioni combattentistiche e di alcune classi della scuola media Franchini, seguita dalla lettura dei nomi dei deportati militari e civili di Santarcangelo. La mattinata proseguirà poi sotto il porticato del Municipio, dove sarà presentato l’allestimento con pietre d’inciampo in cartoncino che raccoglieranno i pensieri degli studenti, realizzato in collaborazione con l’Anpi

Sabato 27 gennaio 2024, alle 21, teatro Lavatoio, via Costantino Ruggeri 16 “Musica Maestri”, la scuola comunale di musica “Giulio Faini” presenta lo spettacolo “Più che mediocre”, tratto da un’idea di Filippo Panzavolta e dedicato alla storia di don Odo Contestabile. Realizzata in collaborazione con la Pro Loco di Santarcangelo. In scena Lelia Serra accompagnata dalle sonorità klezmer del Siman Tov Quintet (ingresso a offerta libera, info e prenotazioni via WhatsApp al numero 328/7094349)

A Riccione

Giovedì 25 gennaio 2024, alle 10, Granturismo, piazzale Ceccarini 11
Voci e musiche per ricordare la con Alessia Canducci e il gruppo musicale Flexus
Lo spettacolo porta in scena testimonianze di bambini e ragazzi in tempo di guerra, tratte da alcune delle più significative proposte dell’editoria contemporanea per ragazzi

Venerdì 26 gennaio 2024, alle 21, Palazzo del Turismo, piazzale Ceccarini 11
Incontro La storia siamo noi. Riccione: l’archivio della Memoria
Dialogo pubblico con gli scrittori Roberto Matatia e Oliviero La Stella e gli autori di opere storiche Lidia Maggioli e Antonio Mazzoni, per riflettere insieme sull’importanza della conservazione documentale al fine di ricostruire, tracciare e restituire la memoria storica del passato

Sabato 27 gennaio 2024, alle 18, Villa Mussolini, viale Milano 31
La mostra fotografica “Robert Capa. Retrospettiva”, visitabile fino all’1 aprile 2024, dedica un appuntamento speciale con ingresso ridotto all’esposizione e visita guidata, offerta dal Comune di Riccione, nelle sale della villa.
Per prenotare: serviziculturali@civita.art

A Montegridolfo

Sabato 27 gennaio 2024, alle 15, Museo della Linea dei Goti, via Borgo, Montegridolfo (Rn)
Inaugurazione mostra Stelle senza un cielo. Bambini nella Shoah
A cura dello Yad Vashem: World Holocaust Center, Jerusalem, grazie all’impegno dell’Assemblea legislativa Regione Emilia-Romagna e del Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah
L’iniziativa fa parte del progetto “Partecipa con Kaleidos – II edizione” dell’associazione Ali Di Farfalle Aps nell’ambito di conCittadini 2023-2024.
I 26 pannelli della mostra mettono al centro le storie dei bambini ebrei a confronto con le persecuzioni. Giovani strappati troppo presto dalla loro infanzia, costretti a lavorare per sperare di sopravvivere, nascosti sotto falso nome, cresciuti con identità fragili, legami spezzati e spesso fuori da strutture familiari ed educative. La mostra sarà visibile fino al 3 marzo 2024

A Saludecio

Domenica 28 gennaio 2024, alle 17, sala polivalente biblioteca comunale, piazza Santo Amato Ronconi 4, Saludecio
La memoria è futuro
Lo spettacolo nasce dal laboratorio teatrale promosso dall’associazione saludecese l’Armonda Aps dedicato al tema della memoria che ha preso spunto dal racconto “Lo zio Arturo ” di Daniel Horowitz. Ingresso libero

Archivi

Categorie

Skip to content